Bozza riforma ammortizzatori, Cig per tutti, sconto-premio a chi non la usa

Pubblicità
Pubblicità

Uno strumento ad hoc per i lavoratori dello spettacolo e più tutele per precari e anche autonomi, in attesa di valutare il funzionamento del nuovo Iscro, una sorta di Cig per i lavoratori indipendente, per decidere un’eventuale stabilizzazione. Sono alcune delle novità della bozza di riforma degli ammortizzatori che il ministro Andrea Orlando ha inviato alle parti sociali. Tra le misure, l’accesso al programma Gol per chi chiude la partita Iva, più giorni di malattia in caso di patologie gravi o oncologiche, più tutele per la maternità, oltre all’estensione dell’equo compenso a tutti i bandi e le selezioni della Pa legati al Pnrr. 

Aumentare “il grado di equità generale del sistema ” e disegnare un sistema in cui “non vi siano lavoratori esclusi dal sistema di protezione sociale”, attraverso un “universalismo differenziato”, ad esempio per dimensioni delle aziende. Sono i “principi guida” della bozza della riforma degli ammortizzatori inviata dal ministro del Lavoro Andrea Orlando alle parti sociali in vista di un nuovo confronto nei prossimi giorni. Tra le novità si ipotizza anche un “sistema di premialità” con la riduzione della contribuzione addizionale per le aziende che non ricorrano ai trattamenti di integrazione salariale “per un tempo significativo”.

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source