Caltagirone chiude un semestre in crescita, +25% l’utile netto

Pubblicità
Pubblicità

La holding Caltagirone chiude il primo semestre del 2023 con un risultato netto pari a 127,8 milioni, in crescita dell’25,1% rispetto al primo semestre 2022, di cui 68,9 milioni di euro di competenza del gruppo (+25,4%).
    “Le principali voci del conto economico – evidenzia la società – hanno registrato una crescita rispetto al corrispondente periodo del 2022”.
    Il gruppo Caltagirone, che opera nei settori del cemento, dell’editoria, dei grandi lavori, immobiliare e finanziario ha chiuso il primo semestre dell’anno nel semestre vede i ricavi in crescita dell’1,4% a 976,3 milioni. Il margine operativo lordo è stato positivo per 200,4 milioni di euro in aumento del 42% “principalmente per effetto del miglioramento della redditività nel settore del cemento”.
    Il risultato operativo è stato positivo per 134,5 milioni di euro in aumento del 78,6%. Migliora l’indebitamento finanziario netto, pari a 108,4 milioni, dai 230,9 milioni al 30 giugno 2022, “principalmente per effetto del positivo flusso di cassa del gruppo Cementir Holding e per i dividendi incassati su azioni quotate, al netto di investimenti in azioni quotate, obbligazioni e della distribuzione di dividendi”.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source