Cementir: nel 2021 record storico per ricavi e mol

Pubblicità
Pubblicità

Il cda di Cementir Holding ha esaminato i dati preconsuntivi consolidati 2021 ed ha approvato l’aggiornamento del piano industriale 2022-2024. Il 2021 si chiude con “ricavi al record storico di 1.360 milioni di euro, in crescita dell’11% rispetto al 2020”. Record storico anche per il margine operativo lordo, a 311 milioni in crescita del 17,9%.
    Il risultato operativo è in aumento del 25,8% a 197,8 milioni.
    Gli obiettivi di piano al 2024 prevedono “ricavi a circa 1,65 miliardi di euro, un margine operativo lordo a circa 350 milioni, una posizione finanziaria di cassa netta di oltre 300 milioni”, e con “dividendi previsti in crescita con payout ratio compreso tra il 20 e 25%”.
    Il nuovo piano, “In continuità con il precedente, conferma – indica la società (gruppo Caltagirone) – un rinnovato impegno per una crescita sostenibile puntando a mitigare l’impatto sull’ambiente, all’innovazione di prodotto e all’eccellenza operativa quali strumenti per continuare a crescere e generare ritorni più elevati”. E’ un piano che “si fonda su cinque priorità strategiche”: sostenibilità, innovazione, crescita e posizionamento, miglioramento della competitività, valorizzazione delle persone”. Prevede investimenti annui di circa 72 milioni di euro; ed ‘investimenti green’ cumulati pari a 97 milioni di euro per progetti di sostenibilità “che consentiranno, tra l’altro, una riduzione delle emissioni di CO2 in linea con gli obiettivi del gruppo”.
    “Il 2021 ha segnato per Cementir l’anno del record storico di ricavi e margine operativo lordo nonostante le incertezze legate alla crisi pandemica, il significativo incremento dei costi energetici, dei materiali e servizi e la svalutazione della lira turca”, commenta il presidente e a.d. Francesco Caltagirone Jr: “Il gruppo – evidenzia – ha conseguito risultati eccellenti”; “Il nuovo piano Industriale 2022-2024 continuerà a dare centralità ai temi esg nella nostra strategia di medio- lungo periodo, integrandoli sempre più nel modello di business e non limitando il nostro impegno alla sola mitigazione degli impatti sull’ambiente”. 
   

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source