Confindustria in Usa, tanti in fila per i disegni di Leonardo

Pubblicità
Pubblicità

(ANSA) – ROMA, 24 GIU – Lunghe file per l’ingresso alla Martin Luther King Jr Memorial Library di Washington Dc nei primi giorni dall’inaugurazione dell’esposizione di dodici tavole originali del Codice Atlantico di Leonardo da Vinci, idea di Confindustria per “raccontare l’anima delle imprese italiane con il miglior ambasciatore”, creando “un ponte sociale”, in coincidenza con l’inaugurazione, mercoledì scorso, di una sede nella capitale degli Stati Uniti.
    Il forte interesse, che non smentisce le attese per una mostra di forte impatto suggestivo, è stato segnalato su Twitter dall’amministrazione delle biblioteche pubbliche di Washington, con video e immagini delle persone in fila all’ingresso anche per una apertura fuori orario, venerdì sera. Uno dei tweet mette in evidenza anche, con le immagini dei visitatori che riempiono la sala, la partecipazione al laboratorio interattivo allestito per i più piccoli: “Postazioni di lavoro – aveva spiegato il presidente di Confindustria, Carlo Bonomi – per i bambini da zero a 12 anni che possono cimentarsi nella realizzazione di quello che Leonardo aveva disegnato: costruire un elicottero con la carta, scrivere guardando allo specchio come Leonardo scriveva da destra a sinistra, realizzare il cavallo, la figura umana, quindi portare i bambini a conoscere la nostra cultura”.
    Negli Stati Uniti viene sottolineato anche il valore della scelta della sede dove è stata allestita la mostra, come evidenziato dalla stampa locale: la biblioteca è considerata un importante punto di aggregazione sociale in una zona del centro di Washington che, rispetto a difficoltà degli anni passati, è oggi simbolo di un significativo percorso di recupero. La mostra, ‘Imagining the future. Leonardo da Vinci: in the mind of an Italian genius’, inaugurata martedì scorso, sarà aperta al fino al 20 agosto. (ANSA).
   

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source