Cottarelli, sconti fiscali aumentano, costo 68 mld

Pubblicità
Pubblicità

“Nonostante le dichiarazioni di intenti, le spese fiscali in Italia continuano ad aumentare, numericamente e in termini di costo totale. A novembre 2020 esistevano 602 spese fiscali per un costo di 68 miliardi, dati che a fine anno potrebbero superare, rispettivamente, 620 e 75 miliardi”.
    Lo sottolineano Carlo Cottarelli e Giulio Gottardo in un articolo su Osservatorio dei conti pubblici italiani facendo notare come, viceversa, nel documento sulla riforma fiscale approvato dalle Camere si parli nuovamente di taglio alle tax expenditure. Ma “nonostante l’allineamento di vari schieramenti politici a favore, in via di principio, di una riduzione delle spese fiscali, il loro numero e costo ha continuato a crescere”.
    “Nell’ultimo anno la crescita è accelerata grazie all’ampio utilizzo di deduzioni, detrazioni e crediti d’imposta per contrastare le crisi. La crescita del numero di spese fiscali è stata accompagnata da un calo delle loro dimensioni medie e mediane. Più di metà delle spese fiscali costa meno di 7 milioni di euro, a riprova del fatto che esiste un numero enorme di micro-interventi destinati a categorie ristrette. Questo utilizzo delle spese fiscali causa una perdita di gettito prolungata nel tempo; crea distorsioni e costi a carico dei contribuenti; pro-capite, beneficia maggiormente i contribuenti più ricchi”.
    “Secondo il Rapporto annuale sulle spese fiscali elaborato a novembre 2020, – spiegano – le spese fiscali sono passate da 444 nel 2017 a 602 nel 2021. Tuttavia, a fine 2021 quest’ultimo dato dovrebbe superare 620, a causa delle novità e delle proroghe della Legge di Bilancio (LdB) 2021 e dei decreti Ristori e Sostegni, tutti approvati dopo l’uscita del Rapporto. Tra 2017 e 2021, il corrispondente costo è salito da 54,5 a 68,1 miliardi (75,7 includendo la LdB 2021). Questa probabilmente è una sottostima perché 151 delle 602 spese fiscali censite dal Rapporto non sono quantificabili. Al contempo, il costo medio delle spese fiscali vigenti negli ultimi 5 anni è sceso da 210 milioni a poco più di 180”.
   

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source