Demanio: tempo fino al 19 maggio per la concessione 22 beni

Pubblicità
Pubblicità

(ANSA) – ROMA, 01 MAR – Ville storiche, un palazzo, un teatro, una ex chiesa, ma anche un faro e una ex dogana. Sono alcuni tra i 22 beni di proprietà dello Stato che l’Agenzia del Demanio affida in concessione, per un massimo di 50 anni, a privati in grado di farsi carico del loro recupero, riuso e buona gestione. Per rispondere ai bandi e presentare un’offerta c’è tempo fino alle 12 del 19 maggio 2022. L’iniziativa, inserita nell’ambito del progetto Valore Paese Italia, ha come obiettivo la valorizzazione economica, sociale, culturale, turistica, delle strutture, così da assicurarne la fruizione pubblica, sottraendole al degrado e aprendole al pubblico. Si tratta, spiega l’Agenzia, di immobili distribuiti su tutto il territorio nazionale, di valore storico e identitario, appartenenti a diverse tipologie, strettamente legati ai contesti paesaggistici e urbani, al tessuto socio culturale e alle comunità locali di riferimento. Tra i beni presenti nei bandi si trovano Palazzo dei Principi Lanza di Trabia, a San Nicola Arcella (Cosenza); l’ex Caserma Calderi di Ortigia, a Siracusa; Villa Carducci Pandolfini, a Firenze; il Teatro Rossi, a Pisa; l’ex Chiesa di San Cristoforo, a Mantova.
    Complessivamente i 22 immobili sono distribuiti in 11 Regioni: Friuli Venezia Giulia, Veneto, Lombardia, Liguria, Toscana, Marche, Lazio, Campania, Basilicata, Calabria, Sicilia. (ANSA).
   

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source