Domani sciopero generale in 11 regioni, rischio paralisi città

Pubblicità
Pubblicità

Va avanti la mobilitazione della Cgil e della Uil contro la manovra. Domani ci sarà uno sciopero generale in 11 regioni che colpirà tutti i settori, dai trasporti alla sanità alle banche. Le regioni interessate sono Alto Adige, Basilicata, Campania, Emilia Romagna, Friuli, Liguria, Lombardia, Molise, Sardegna, Toscana e Lazio.

    Si prevedono forti disagi soprattutto per il trasporto pubblico locale. A Roma l’azienda dei trasporti Atac ha comunicato che lo sciopero coinvolgerà l’intera rete tra le 20 e mezzanotte, mentre a Milano il personale Atm sciopererà tra le 18 e le 22. Sempre in Lombardia dalle ore 09:00 alle ore 13:00 è indetto anche uno sciopero del personale Trenord.

    In Campania lo stop sarà tra le 9 e le 13, in Toscana il trasporto pubblico locale sarà fermo per quattro ore, ma con orari diversi in ogni città. A Firenze l’agitazione inizierà dalle 18 alle 22. 
   

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source