Energia: leader Ue in pressing per il price cap, ‘completare le norme’

Pubblicità
Pubblicità

“Il Consiglio europeo si compiace dei progressi compiuti e invita il Consiglio a portare urgentemente a termine i lavori sulle proposte di un regolamento” sull’energia. E’ quanto si legge nelle conclusioni che approdano al summit dei leader europei.

Nel testo si fa esplicito riferimento al price cap visto che si invita il Consiglio Ue a “finalizzare un regolamento che istituisce un meccanismo di correzione del mercato per proteggere i cittadini e l’economia da prezzi eccessivamente elevati”.

“Penso che i ministri dell’energia martedì abbiano fatto grandi progressi” per noi di “salvaguardie” con “un importante meccanismo di disattivazione”, visto che “siamo preoccupati che il gas possa andar via dall’Europa”. “La questione principale credo sia ora dove fissare il prezzo quando questo sistema inizierà a funzionare e credo che i ministri dell’energia lunedì potranno arrivare a un compromesso”. Lo ha detto il premier olandese Mark Rutte arrivando al Consiglio europeo a Bruxelles.

Nel testo delle conclusioni che approda al summit anche la ferma condanna per quanto sta accadendo in Iran: “Il Consiglio europeo condanna fermamente le recenti condanne alla pena di morte pronunciate ed eseguite nel contesto delle proteste in corso in Iran. Invita le autorità iraniane a porre immediatamente fine a questa pratica e ad annullare senza indugio le recenti sentenze. L’Unione europea si oppone fermamente all’uso della pena di morte in ogni momento e in ogni circostanza, in quanto inaccettabile negazione della dignità e dell’integrità umana”.

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source