Ferrari: +21% utile netto e +18,6% ricavi, rialzate stime

Pubblicità
Pubblicità

(ANSA) – TORINO, 02 NOV – La Ferrari ha chiuso il terzo trimestre con “una crescita a doppia cifra e si avvia verso un nuovo anno record”: i ricavi netti sono pari a 1, 05 miliardi di euro, in crescita del 18,6% rispetto all’anno precedente e del 15,1% rispetto al terzo trimestre del 2019. Le consegne totali sono 2.750, in aumento del 18,9% rispetto al terzo trimestre 2020 e dell’11,2% rispetto al terzo trimestre 2019.
    L’utile netto è pari a 207 milioni, in crescita del 21%. Riviste al rialzo le stime con ricavi superiori o uguali a a 4,3 miliardi di euro (3,5 miliardi nel 2020), “a condizione che l’operatività non sia impattata da restrizioni dovute alla pandemia da Covid-19 e sulla base delle seguenti ipotesi: core business sostenuto da volumi e mix; ricavi da attività legate alla Formula 1 in linea con il calendario di gare atteso e che riflettono il posizionamento inferiore nel campionato del 2020 rispetto all’anno precedente; attività legate al marchio condizionate dall’evoluzione del Covid-19; spese operative e di marketing in graduale aumento; free cash flow industriale sostenuto dal miglioramento del capitale circolante netto”.
    “I forti risultati del terzo trimestre sono un importante passo avanti verso la guidance 2021 rivista al rialzo. Le eccezionali relazioni con i clienti, fondamentali per conseguire la crescita a doppia cifra nel trimestre e da inizio anno, si riflettono nella raccolta ordini record a livello globale, in particolare in Cina e Usa. Questi risultati, con la solidità della nostra visione e il team che ho l’onore di guidare mi consentono di guardare al futuro con grande fiducia e ottimismo” commenta Benedetto Vigna, amministratore delegato della casa di Maranello. (ANSA).
   

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source