Garofalo Health Care acquista il gruppo sanità Aurelia

Pubblicità
Pubblicità

Garofalo Health Care S.p.A. acquista il gruppo romano della sanità Aurelia. Come spiega una nota il gruppo si è aggiudicato il perimetro dell’attivo di Aurelia 80 il S.p.A. in liquidazione, holding operativa a capo del gruppo Aurelia.
    L’operazione prevede l’acquisizione della struttura privata accreditata Aurelia Hospital e delle partecipazioni detenute da Aurelia 80 in altre 3 strutture sanitarie private accreditate (European Hospital, Hospice S. Antonio da Padova e Struttura Residenziale Psichiatrica Samadi), tutte fondate a Roma negli anni ’50 da Raffaele Garofalo e dai suoi due fratelli minori Antonio e Mario, anch’essi medici.
    Le strutture acquisite dispongono complessivamente di un budget Ssn di oltre 68 milioni di euro, nonché di complessivi 628 posti letto autorizzati (di cui 500 accreditati).
    Le società oggetto di acquisizione detengono, direttamente o indirettamente, la proprietà degli immobili strumentali presso i quali viene prestata l’attività sanitaria (ad accezione dell’Hospice S. Antonio da Padova), per un totale di circa 32.000mq.
    Per l’amministratore Delegato del Gruppo ghc, Maria Laura Garofalo “con questa operazione ghc recupera le sue origini, acquisendo una realtà di grande valore strategico e funzionale, non solo per la capitale, ma per l’intero territorio nazionale.
    L’importanza dei progetti di Roma Capitale e del prossimo Giubileo apriranno grandi opportunità di crescita per la sanità regionale con la focalizzazione di nuove risorse, oltreché con l’inevitabile e conseguente sviluppo del settore privato. Il piano di riassetto del gruppo riorganizzerà l’offerta assistenziale delle strutture, realizzando presso l’Aurelia Hospital un centro cuore cardiovascolare di altissimo standing logistico, organizzativo e clinico-scientifico recuperando, al contempo, significative performance economiche e finanziarie”.
   
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source