Gas: prezzo in Europa in forte calo (-6,5%) sotto 118 euro

Pubblicità
Pubblicità

(ANSA) – MILANO, 01 APR – E’ in forte calo il prezzo del gas in Europa, dopo un picco di prima mattina. Gazprom aveva interrotto le spedizioni di gas russo in Germania attraverso il gasdotto Yamal-Europe, riprese poi in tarda mattina in senso contrario, ovvero dalla Germania alla Polonia, rispetto alla normale direzione. Il portavoce del Cremlino, Dmitry Peskov, intanto ha chiarito che le forniture non saranno interrotte se i clienti non confermeranno il pagamento in rubli entro il 1 aprile, cioè oggi, quando entra in vigore il decreto firmato ieri da Putin.
    Guardando ai future ad Amsterdam (-6,5%) a 117, 6 euro al MWh. In discesa anche i future a Londra (-6,6%) a 279 penny al Mmbtu (unità termica). Entrambi i valori sono ben distanti dal picchi dello scorso 7 marzo, con i rincari dai primi giorni del conflitto in Ucraina, quando erano arrivati rispettivamente a 345 euro e a 800 penny.
    Torna in discesa, come a inizio mattina, il petrolio (wti -1,2%) a 99 dollari al barile, mentre è stabile il brent a 103,7 dollari. (ANSA).
   

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source