Gianetti: Fiom-Cgil, sindacati uniti, ritirare licenziamenti

Pubblicità
Pubblicità

Ripartono i tavoli per Gianetti e Gkn, con sindacati e governo che chiedono di fermare le procedure e cercare vie alternative a licenziamenti e chiusure degli stabilimenti.

“Unitariamente le organizzazioni sindacali hanno chiesto il ritiro dei licenziamenti per consentire l’apertura di un reale confronto per la continuità occupazionale”, hanno sottolineato Michele De Palma, segretario nazionale Fiom-Cgil, e Silvia Spera dell’area Politiche industriali Cgil nazionale, dopo il tavolo di confronto sulla Gianetti ruote convocato dalla viceministra Alessandra Todde. “Sono in gioco centinaia di vite”, la procedura va ritirata, ha affermato anche il viceministro, prima di dirigersi a Firenze per il tavolo Gkn.

“L’obiettivo di oggi è aprire una trattativa per soluzioni che salvaguardino il perimetro occupazionale. Come ho già ribadito, le ristrutturazioni sono lecite, le delocalizzazioni annunciate via mail sono inaccettabili. È importante – conclude – procedere con il confronto tra le parti per trovare una soluzione ad una vertenza così difficile”  

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source