Gkn: addetti in Consiglio comunale Firenze, ‘Qua a oltranza’

Pubblicità
Pubblicità

(ANSA) – FIRENZE, 14 NOV – Una trentina di lavoratori della ex Gkn a Firenze sono nel consiglio comunale del capoluogo per chiedere chiarezza sulla vertenza. “La disperazione, il tentativo di gettare fango su uno stabilimento e su una lotta di popolo, ribaltare costantemente la verità – è stato spiegato -.
    Ci abbiamo pensato bene a quali proteste fare. Non toccheremo l’agibilità delle strade o dei mezzi usati da chi va a lavorare.
    Siamo venuti a rivendicare la nostra dignità qua. Dicono che si chiami ‘Comune’ perché è la casa di tutte e tutti. Noi siamo in consiglio comunale. Non ce ne andiamo senza novità risolutive sulla vertenza. Ad oltranza qua. Questo presente finisce ora. Il nostro futuro comincia adesso”. È stato avviato un incontro tra una delegazione di lavoratori e l’assessore al Lavoro Benedetta Albanese che ha chiarito che “per il Comune il diritto di manifestare resta tale”. Il consiglio comunale di Firenze è stato sospeso per permettere ai lavoratori di incontrare i capigruppo. Albanese ha fatto tutta una serie di interlocuzioni.
    “Abbiamo parlato, non è la prima volta e non sarà l’ultima con i lavoratori” della ex Gkn, “siamo vicini alla loro battaglia ma le questioni che affrontiamo sono due, il pagamento ai lavoratori di quanto dovuto, questo lo chiede il sindaco, lo ha chiesto immediatamente perché è un diritto, e la disponibilità dello stabilimento per valutare altre proposte di reindustrializzazione di un sito che continua a rappresentare un punto importante per l’area fiorentina e il futuro di 300 famiglie. Il sindaco si è impegnato in prima persona”, ha comunicato Albanese. (ANSA).
   

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source