1de494c6eef2d1e47b29a5d89edfc3c4

Gmf, preoccupa Eurostat su contabilità Superbponus

Economia
Pubblicità
Pubblicità

1de494c6eef2d1e47b29a5d89edfc3c4

(ANSA) – ROMA, 19 MAG – Il gruppo della moneta fiscale (Gmf) a cui aderiscono Stefano Sylos Labini, Biagio Bossone, Marco Cattaneo e Massimo Costa esprime “apprezzamento per la posizione dell’Abi a favore dell’estensione del superbonus al 110% e della libera cedibilità di crediti fiscali” e manifesta la sua preoccupazione “per un eventuale cambiamento dei regolamenti Eurostat per cui le detrazioni farebbero aumentare il debito pubblico all’emissione”. E’ quanto si legge in una nota in cui il Gmf “ribadisce che le detrazioni del superbonus edilizio e del futuro ‘superbonus industria’ sono crediti fiscali non pagabili (non rimborsabili in euro alla scadenza) che impattano sul bilancio pubblico soltanto al momento del loro utilizzo come sconti fiscali”. Gmf invita quindi il governo “a mettere in campo tutte le azioni per contrastare il cambiamento dei regolamenti Eurostat che penalizzerebbero la circolazione dei crediti fiscali, misura richiesta a gran voce dall’intero mondo economico e da tutte le forze politiche presenti in Parlamento”.
    (ANSA).
   



Go to Source