Heineken: investimento da 73 milioni di euro in Italia

Pubblicità
Pubblicità

(ANSA) – CAGLIARI, 23 FEB – Heineken Italia investe 73 milioni di euro in Italia per l’ammodernamento e l’ampliamento del birrificio Ichnusa di Assemini (Cgliari). Il piano di investimenti viene portato avanti anche con la creazione di un accordo di sviluppo in collaborazione con il Mise, Invitalia e Regione Sardegna, finalizzato al sostegno di programmi di investimento strategici ed innovativi di grandi dimensioni. Il progetto prevede un accordo Stato-Regione che parteciperanno con un contributo di circa 14 milioni di euro da parte del Ministero dello Sviluppo Economico e di 200mila euro dalla Regione Sardegna.
    Tra gli interventi previsti una nuova centrale frigorifera, impianti di stoccaggio di CO2 e torri di raffreddamento, opere che contribuiranno a migliorare le performance ambientali, comportando una riduzione dei consumi di acqua, energia elettrica e una riduzione delle emissioni di CO2.
    “L’investimento sul birrificio di Assemini è un tassello importante della nostra strategia di sviluppo – spiega Wietse Mutters, Amministratore delegato di Heineken Italia – Gli interventi programmati avranno un impatto migliorativo non solo sulla capacità e sulla qualità produttiva del birrificio, ma anche sul territorio in termini di occupazione, ambiente e indotto. La pandemia ha azzerato l’intera crescita del comparto degli ultimi 4 anni – aggiunge – con questa operazione Heineken vuole confermare il suo impegno verso l’Italia e la Sardegna in particolare, ed essere motore della ripresa della birra e dell’economia agroalimentare”.
    Il gruppo olandese Heineken è presente in Italia da 47 anni con stabilimenti a Comun Nuovo (Bergamo), Massafra (Taranto), Assemini (Cagliari), Pollein (Aosta), oltre alla sede di Milano e alla partnership attiva in Sicilia con il Birrificio Messina.
    (ANSA).
   

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source