I protagonisti degli e-sport, ‘tante figure ci supportano’

Pubblicità
Pubblicità

“Grazie a questo settore si possono fare un sacco di amicizie. È un settore pulito, di gente che tiene a ciò che si fa, e siamo accompagnati da coach, da psicologi, ci sono tante figure che non si vedono che ti supportano a 360 gradi, per essere protetti in un settore in cui i rischi non mancano”. Diego Campagnani, alias Crazyfatgamer, è un proplayer, ossia un gamer professionista, che ha trasformato la sua passione per i videogiochi, uno in particolare, in un vero lavoro, partendo dai tornei nei centri commerciali, “dove mi accompagnava sempre mia mamma, e senza di lei non sarei qui”, fino a diventare campione del mondo di Fifa nel 2020. Insieme ad altri due protagonisti del mondo digital, lo streamer e caster Marco Bianchi, alias DrWhi7es, e il content creator youtuber Flavio dell’Erba, – alias V3nom, è l’ospite di ‘Protezione e Esport’, il talk di Area X di Intesa Sanpaolo Assicura dedicato agli sport online.
    “Non è facile arrivare a certi livelli – racconta – io sono stato affiancato da tante persone che mi hanno aiutato. Rischi ce ne sono e devi proteggerti. Io, ad esempio soffrivo di stress e ansia da prestazione, un po’ come per un calciatore, e si possono superare grazie a chi ti sta intorno e a figure professionali che svolgono un lavoro molto importante. Io ci sono riuscito grazie al mio coach e a uno psicologo, che mi hanno supportato e adesso affronto ogni torneo con il sorriso. E questo aiuta anche a vincere”.
    Per chi opera in questo settore, a queste problematiche se ne aggiungono poi altre più pratiche e tecnologiche, come il furto di account, da cui è necessario proteggersi. “A me è successo – racconta Crazy -, non ho potuto lavorare per un po’, non ho potuto allenarmi e il torneo è andato male”. “Bisogna anche imparare a leggere bene i contratti e a distinguere le proposte che ti arrivano via mail da quelle vere a quelle fasulle, che magari ti rubano i dati”, spiega V3nom.
    “Confermo, leggere sempre bene i contratti – aggiunge DrWhi7es – e in questo farsi affiancare da professionisti per proteggere la propria attività”. Un’attività che nessuno dei tre cambierebbe e che, anzi, per V3nom, “tutti dovrebbero fare”.
   
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source