Il gas sale fino a +24%, poi scende a 37,3 euro 

Pubblicità
Pubblicità

Il prezzo del gas supera i 40 euro al megawattora. Gli operatori guardano all’allarme lanciato dall’amministratore delegato di Eon Leonhard Birnbaum sulla situazione energetica in Europa e sul rischio di fornitura del Gnl dopo le ipotesi di sciopero dei lavoratori di alcune strutture in Australia. Ad Amsterdam le quotazioni registrano un rialzo del 31,6% a 40,9 euro al megawattora.

Il prezzo del gas prosegue la corsa al rialzo dopo l’allarme lanciato dall’amministratore delegato di Eon Leonhard Birnbaum sulla situazione energetica in Europa. Sul prezzo incidono anche i rischi di fornitura del Gnl dopo le ipotesi di sciopero dei lavoratori di alcune strutture in Australia. Ad Amsterdam le quotazioni sono salite ad un massimo di 38,32 euro al megawattora (+24%), per poi ripiegare a 37,46 euro (+20,5%). Il prezzo, che nella seduta odierna segna l’aumento più alto degli ultimi due mesi, registra una flessione del 50,8% dall’inizio dell’anno.

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source