Inail: a gennaio denunce infortunio +47%

Pubblicità
Pubblicità

(ANSA) – ROMA, 28 FEB – Le denunce di infortunio sul lavoro presentate all’Inail a gennaio 2022 sono state 57.583 con un aumento del 47% rispetto al gennaio 2021 e del 23,9% sullo stesso mese del 2019. Lo rileva l’Inail sottolineando che le denunce di infortunio mortale sono state 46 con un crescita del 12,2% tendenziale. . Sono in aumento anche le patologie di origine professionale denunciate, che sono state 3.296 (+7,1%).
    Si registra un incremento rispetto a gennaio 2021 sia dei casi avvenuti in occasione di lavoro, passati dai 35.964 del 2021 ai 53.637 del 2022 (+49,1%), sia di quelli in itinere, occorsi cioè nel tragitto di andata e ritorno tra l’abitazione e il posto di lavoro, che hanno fatto registrare un aumento del 22,6% a 3.946 casi.
    L’Inail sottolinea che il confronto effettuato su un singolo mese “potrebbe rivelarsi poco attendibile rispetto al trend che si delineerà nei prossimi mesi. Per un’analisi più indicativa dell’andamento infortunistico – spiega – sarà necessario attendere un lasso di tempo maggiore, anche per tener conto di eventuali ritardi nelle denunce di infortunio, in particolare di quelle da contagio Covid-19”. Le denunce di infortunio delle donne crescono più rapidamente (+61,9%)e superano nel mese quelle degli uomini. (ANSA).
   

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source