Inail: da inizio pandemia 229mila contagi lavoro, 835 morti

Pubblicità
Pubblicità

(ANSA) – ROMA, 25 MAR – Le infezioni di origine professionale dall’inizio della pandemia a fine febbraio 2022 sono state 229.037, 17.647 in più rispetto a gennaio. Lo rileva l’Inail sottolineando che i decessi denunciati all’Istituto nel complesso sono 835, 12 in più rispetto al dato di fine gennaio.
    Solo due, però, sono avvenuti nei primi due mesi di quest’anno mentre gli altri sono stati denunciati nel mese, ma si riferiscono a periodi precedenti.
    I 229.037 contagi sul lavoro sono pari a oltre un sesto del totale delle denunce di infortunio pervenute da gennaio 2020 e all’1,8% del complesso dei contagiati nazionali comunicati dall’Iss. Le 835 denunce di infortunio sul lavoro con esito mortale da Covid-19 arrivate all’Inail dall’inizio dell’epidemia sono un quarto del totale dei decessi sul lavoro denunciati da gennaio 2020 e lo 0,5% dei morti nazionali da Covid-19 comunicati dall’Iss alla stessa data. (ANSA).
   

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source