Inps, nuovo calo delle ore cig autorizzate, -28,7% a luglio

Pubblicità
Pubblicità

Continua la riduzione della cassa integrazione con il calo, in particolare, della cig straordinaria per ristrutturazione, riorganizzazione e riconversione, per crisi aziendale di particolare rilevanza sociale. Le ore di cig complessivamente autorizzate dall’Inps a luglio sono state 28,6 milioni, il 2,7% in meno rispetto al precedente mese di giugno e il 28,7% in meno rispetto a luglio 2022. Lo comunica una nota.
    Per quanto riguarda le singole tipologie d’intervento, le ore di cassa integrazione ordinaria autorizzate a luglio 2023 sono state 18,5 milioni, poco oltre il livello di giugno (la variazione è dello 0,2%) e il 16% in più rispetto all’anno precedente.
    Al contrario, il numero di ore di cassa integrazione straordinaria autorizzate a luglio è in calo a 9,3 milioni, di cui 2,8 milioni per solidarietà, con un decremento del 9,6% dal mese precedente e del -34,5% rispetto al 2022).
    Gli interventi in deroga autorizzati nel mese di luglio 2023 sono stati pari a poco più di 19mila ore. La variazione congiunturale rispetto al mese precedente (260 ore) registra un incremento pari al 7.289,6%. A luglio 2022 le ore autorizzate in deroga erano state 171mila, con una variazione tendenziale del -88,8%.
    Il numero di ore autorizzate a luglio 2023 nei fondi di solidarietà è pari a 777mila e registra un incremento del 19% rispetto al mese precedente (653mila ore). Nel mese di luglio 2022 le ore autorizzate sono state 9,8 milioni, con una variazione tendenziale del -92,1%.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source