Intesa: 5 miliardi per le piccole imprese,via commissioni da Pos

Pubblicità
Pubblicità

(ANSA) – MILANO, 10 NOV – Intesa Sanpaolo vara un piano di 5 miliardi di euro per sostenere le piccole e piccolissime imprese dei settori commercio, artigianato e piccoli alberghi, che rappresentano la fascia dell’imprenditoria italiana più numerosa e più esposta ai rincari di energia, materie prime e agli effetti della crisi internazionale. Il piano prevede interventi per la liquidità e finanziamenti garantiti, azzeramento per un anno delle commissioni sui micropagamenti tramite Pos in negozio fino a 15 euro, gratuità per un anno del canone e delle carte di credito commercial, agevolazioni su prodotti di copertura assicurativa e noleggio di beni strumentali. L’iniziativa, denominata “CresciBusiness”, è stata illustrata a Milano da Intesa Sanpaolo e condivisa con le principali associazioni di categoria dei settori Artigianato, Commercio, Servizi e Turismo, con le quali è stato firmato un protocollo d’intesa.
    L’intervento si aggiunge ai 30 miliardi già stanziati dalla Banca in favore di Pmi e famiglie dall’inizio dell’anno per contrastare il caro energia, parte degli oltre 400 miliardi a supporto del Pnrr. In Italia oggi sono più di 4 milioni le imprese con meno di 10 addetti (circa 500mila clienti di Intesa Sanpaolo con un fatturato fino a 2,5 milioni di euro), pari al 95% delle imprese industriali e dei servizi. “Il rischio per questo segmento di aziende, costituito in prevalenza dalle attività di settore terziario – spiega Intesa Sanpaolo – è la drastica riduzione di ricavi a fronte dell’impennata dei costi”.
    (ANSA).
   

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source