Istat: a febbraio tasso disoccupazione cala all’8,5%

Pubblicità
Pubblicità

Il tasso di disoccupazione a febbraio scende all’8,5% con un calo di 0,1 punti su gennaio e di 1,7 punti su febbraio 2021. Lo rileva l’Istat spiegando che nel mese le persone in cerca di lavoro erano 2 milioni 125mila con un calo di 30mila unità su gennaio e di 375mila unità su febbraio 2021. Il tasso di disoccupazione scende al 24,2% tra i giovani tra i 15 e i 24 anni con un calo di 0,6 punti sul mese e di 8,4 punti sull’anno. 

A febbraio si registra un aumento di 81mila occupati su gennaio e una crescita di 777mila unità su febbraio 2021. Lo rileva l’Istat sottolineando che il tasso di occupazione sale al 59,6%, livello record dall’inizio delle serie storiche.

Nel mese si registra un boom per gli occupati a termine che aumentano di 133mila rispetto a gennaio e di 504mila unità su febbraio 2021. Gli occupati dipendenti permanenti diminuiscono di 109mila unità su gennaio mentre aumentano di 112mila unità sull’anno . “Rispetto a gennaio 2021 si registrano – commenta l’Istat – quasi 850 mila occupati in più; oltre la metà sono dipendenti a termine con una stima che sfiora i 3 milioni 200 mila, il valore più alto dal 1977. Rispetto ai livelli pre-pandemia (febbraio 2020), il tasso di occupazione, pari al 59,6%, è superiore di 0,6 punti (record dall’inizio delle serie storiche), quello di disoccupazione è sceso dal 9,6% all’8,5%.

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source