Istat export a settembre 27 su mese 21 sullanno

Istat, export a settembre +2,7% su mese, +2,1% sull’anno

Economia
Pubblicità

e2f15adc2da2783c97d2e9bc4811f323

(ANSA) – ROMA, 17 NOV – A settembre l’Istat stima una crescita per le esportazioni (+2,7%) e una lieve flessione per le importazioni (-0,6%), rispetto ad agosto. L’aumento su base mensile dell’export, indica l’Istituto di statistica nei dati sul commercio estero, è dovuto al marcato incremento delle vendite verso i mercati extra Ue (+8,1%), mentre quelle verso l’area Ue sono in calo (-2,1%). Su base annua, l’export registra invece una crescita del 2,1%, dovuta all’aumento delle vendite sia verso l’area extra Ue (+2,8%) e, in misura minore, verso quella Ue (+1,4%). L’import segna ancora una flessione, sebbene in decisa attenuazione (-6,4%, era -12,6% ad agosto), determinata in particolare dal calo degli acquisti dall’area extra Ue (-12,3%), mentre quello dall’area Ue è molto più contenuto (-1,9%).
    Nel terzo trimestre, rispetto al precedente, l’export segna un aumento del 30,4%, mentre le importazioni crescono del 21,7%.
    Prosegue, dunque, a settembre “la fase di risalita verso i livelli di inizio anno dell’export italiano che registra un nuovo aumento congiunturale, sostenuto dal commercio estero con i paesi extra Ue, e torna a crescere su base annua per la prima volta da febbraio 2020”, è il commento dell’Istat.
    A settembre si stima, fa inoltre sapere l’Istituto, che il saldo commerciale aumenti di 3.136 milioni di euro (da +2.686 milioni di settembre 2019 a +5.849 milioni).
    Infine, per quanto riguarda i prezzi all’importazione, a settembre aumentano dello 0,5% rispetto ad agosto e diminuiscono del 5,3% su base annua (era -5,8% ad agosto).
    (ANSA).
   



Go to Source