Iveco Group: nel trimestre ricavi +19%, raddoppia utile

Pubblicità
Pubblicità

(ANSA) – TORINO, 09 NOV – Iveco group – controllata da Exor, la holding del gruppo Agnelli – ha chiuso il terzo trimestre con ricavi consolidati pari a 3,5 miliardi di euro, in aumento del 19% sullo stesso periodo del 2021. L’ebit adjusted è pari a 101 milioni di euro (in aumento di 44 milioni di euro e l’utile netto adjusted a 30 milioni di euro (15 milioni in più). La liquidità netta delle attività Industriali ammonta a 561 milioni di euro. Riviste al rialzo le prospettive per l’anno in corso “nonostante le difficoltà del settore”: la previsione è ora di un aumento dal 5 al 6% dei ricavi netti delle Attività Industriali rispetto al 2021 (la prospettive precedente era di un aumento dal 3% al 4%).
    “Per il terzo trimestre consecutivo, abbiamo raggiunto un adjusted ebit a tre cifre, e il nostro assorbimento stagionale del free cash flow è stato migliore di 316 milioni di euro rispetto allo stesso periodo del 2021. Questi risultati, in un contesto di solidi fondamentali, ci consentono di rivedere nuovamente al rialzo le nostre prospettive per l’anno, nonostante le continue difficoltà che il nostro settore sta affrontando”, commenta il ceo di Iveco Group, Gerrit Marx. Sul fronte commerciale – ricorda Marx – “abbiamo aperto la raccolta ordini per l’eDaily, il nostro nuovo furgone elettrico con un peso totale a terra fino a 7,2 tonnellate e il Nikola Tre a batterie elettriche per i mercati europei, con un’autonomia fino a 500 km, entrambi disponibili nel 2023. Abbiamo anche presentato il primo prototipo di un Daily a idrogeno, alimentato dalla rinomata tecnologia delle celle a combustione Hyundai, e una versione beta funzionante di un Nikola Tre elettrico anch’esso a idrogeno”. (ANSA).
   

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source