Le Borse europee scivolano, pressione sui Titoli di Stato

Pubblicità
Pubblicità

Pesano le Borse europee con i futures Usa in rosso per i timori sulla recessione alimentati dal calo oltre le stime degli indici Pmi nell’Ue. Con l’euro su nuovi minimi a 1,0235 sul dollaro sale la pressione sui titoli di Stato.

Amplia il calo Piazza Affari, con l’indice Ftse Mib che perde il 3,13% a 21.119 punti. Balza di 17,2 punti il rendimento annuo dei Btp decennali, che tocca nuovi massimi al 4,32%. In rialzo il differenziale sui Bund tedeschi a 224,3 punti. Interamente in rosso il listino principale. Tra i titoli più colpiti i petroliferi Tenaris (-5,15%), Eni (-3,17%) e Saipem (-2,35%), con il greggio Wti (-3,5%) in calo a 80,5 dollari al barile. Pesa anche Moncler (-4,3%), con le prospettive di una recessione a livello mondiale.

Le altre piazze: Madrid (-2,3%), Francoforte (-2,1%), Londra e Parigi (-1,9% entrambe).

Scivolano il greggio (Wti -2,6% a 81,33 dollari al barile), il gas (-1,32% a 185 euro al MWh) e l’oro (-1,11% a 1.649,92 dollari l’oncia). 

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source