Lira ed euro vent’anni dopo, da lunedì le celebrazioni

Pubblicità
Pubblicità

(ANSA) – ROMA, 25 FEB – Lira ed euro vent’anni dopo: si inaugurano lunedì 28 febbraio, a partire dalle 12 le “Celebrazioni ufficiali della Lira italiana e l’Euro” con molte iniziative in tutta Italia . Ad aprire la manifestazione, dalla Fontana di Trevi a Roma, sarà Mara Venier, testimonial e madrina. Dalla Fontana di Trevi, Don Pietro Sigurani, “sacerdote degli ultimi”, esprimerà un messaggio di speranza affinché nasca una “sorgente di dignità” per chi vive in condizioni disagiate.
    La manifestazione è ideata dal giornalista e docente dell’Unimeier Sandro Sassoli, promossa da AEREC – Accademia Europea per le Relazioni Economiche e Culturali, che devolverà contributi a favore dei bisognosi- con l’Alto Patrocinio del Parlamento Europeo, del Comune di Venezia “Celebrazioni 1600 anni”, del Comune di Roma e la mediapartnership dell’ANSA.
    All’iniziativa partecipano anche gli studenti di diverse regioni, tra cui Piemonte, Puglia, Lazio e Veneto, ai quali è stato proposto un tema specifico sul ricordo della Lira e l’introduzione dell’Euro: moltissimi i disegni e i pensieri arrivati.
    La Lira, ricorda una nota degli organizzatori, è radicata anche nella cultura italiana con tante citazioni nel cinema (Totò truffa di Camillo Mastrocinque del 1961; Accattone di Pier Paolo Pasolini dello stesso anno, ecc.),in teatro (Filumena Marturano di Eduardo De Filippo del 1946; Il berretto a sonagli di Luigi Pirandello del 1916, ecc.) nella musica. (Mille lire al mese di Gilberto Mazzi del 1939; Mamma dammi cento lire del Quartetto Cetra del 1968, ecc.) “Cifre che oggi possono far sorridere- si legge- in fatto di memoria giova ricordare che nel 1950 un caffè costava 30 lire e nel 1957 una Fiat 500 465mila lire, ossia 240 euro di oggi”. (ANSA).
   

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source