Pil della Germania arretra, tengono Francia e Spagna

Pubblicità
Pubblicità

(ANSA) – ROMA, 28 GEN – Il Pil della Germania arretra nel quarto trimestre del 2021, segnato da una ripresa dei contagi Covid, da misure restrittive e dalla carenza di componenti nelle fabbriche. L’economia ha registrato un calo dello 0,7% rispetto al trimestre precedente, comportandosi peggio di quanto avessero previsto gli analisti (-0,3%). Su base annua c’è stato un aumento dell’1,4%.
    Hanno retto invece, con performance trimestrali in questo caso superiori alle attese, Francia e Spagna. Il Pil spagnolo è cresciuto nel quarto trimestre del 2% rispetto ai tre mesi precedenti, superando le previsioni degli analisti che, secondo Bloomberg, si attendevano un rialzo dell’1,4%. Nel confronto con il quarto trimestre del 2020 l’aumento è stato del 5,2%. In tutto il 2021 la crescita è stata, secondo l’istituto di statistica nazionale, del 5%, inferiore al +6,5% stimato dal governo ma superiore alle previsioni di Ocse e Fmi.
    In Francia l’economia è cresciuta nel quarto trimestre 2021 dello 0,7% rispetto al trimestre precedente battendo le stime degli analisti che, sempre secondo Bloomberg, avevano previsto un rialzo dello 0,5%. Nel confronto con lo stesso periodo dell’anno precedente l’economia è cresciuta del 5,4% anche in questo caso oltre le attese.
    Nell’intero 2021 il rimbalzo rispetto al 2020 è stato del 7%.
    (ANSA).
   

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source