Più tempo per Superbonus villette, governo apre a proroga

Pubblicità
Pubblicità

Il termine del 30 giugno per effettuare il 30% dei lavori nelle villette unifamiliari, condizione necessaria per poter usufruire del Superbonus fino a fine anno, potrebbe essere prorogato. Il governo non esclude l’idea e ne sta valutando la fattibilità, “compatibilmente con le previsioni inserite nel documento di finanza pubblica per il 2022”. Ad annunciare quella che è una vera e propria apertura, la prima, alla possibilità di un rinvio è stato il sottosegretario all’Economia Federico Freni.
    Il pressing del Parlamento, mai del tutto soddisfatto del compromesso trovato in manovra sui tempi concessi per godere dell’agevolazione al 110%, pare così aver fatto breccia nelle intenzioni dell’esecutivo. Il tira e molla sulla data di fine giugno non si era effettivamente mai sopito: dopo gli interventi antifrodi sulle cessioni dei crediti – che a inizio anno, secondo gli operatori di settore, hanno temporaneamente bloccato il mercato – il tema del rinvio è tornato in molti degli emendamenti al decreto Sostegni ter. Le proposte di modifica non hanno avuto successo, ma i partiti non si sono arresi, riproponendo le stesse richieste anche nel cosiddetto decreto Bollette all’esame della Camera. L’esigenza di prorogare, se non di eliminare, la data di fine giugno è sentita in tutta la maggioranza, con emendamenti in arrivo dal Movimento 5 Stelle, da Iv, da Articolo uno, da Coraggio Italia e dalla Lega.

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source