Pnrr: dalla Fondazione Crt una guida all’europrogettazione

Pubblicità
Pubblicità

(ANSA) – TORINO, 14 FEB – La sfida del Pnrr è a portata di click con la Guida all’Europrogettazione (www.guidaeuroprogettazione.eu). Questa innovativa “bussola” digitale e gratuita – promossa e ideata dalla Fondazione Crt con l’adesione di Acri e di altre sette Fondazioni italiane (Fondazione Cariplo e le Fondazioni Cr Bolzano, Cuneo, Firenze, Perugia, Verona, Trento e Rovereto) – permette al Terzo Settore, agli enti locali, alle imprese e ai cittadini di orientarsi tra i fondi Ue e tra le opportunità del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza, che vale per l’Italia oltre 220 miliardi di euro: una dotazione finanziaria “a termine” per il rilancio, che richiede capacità e velocità di progettazione. L’esecuzione del Pnrr è vincolata infatti a tempi di esecuzione particolarmente stretti: i fondi dovranno essere impegnati per il 70% entro la fine del 2022, per il restante 30% entro la fine del 2023 ed effettivamente spesi entro la fine del 2026.
    “Il Pnrr è un’opportunità storica, purché la si sappia valorizzare e utilizzare al meglio, per far evolvere il Paese verso un modello economico-sociale più competitivo, innovativo, sostenibile, equo e inclusivo Le Fondazioni, tra cui Fondazione Crt, si candidano a essere attori attivi in questo processo, mettendo in campo risorse, progettualità e strumenti innovativi come la Guida all’Europrogettazione, che accrescono il ‘capitale’ di conoscenze, capacità e relazioni per il presente e il futuro della Next Generation Eu” affermano il presidente della Fondazione Crt Giovanni Quaglia e il segretario generale Massimo Lapucci. (ANSA).
   

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source