Ponte Stretto: Musumeci, non è uno sfizio, è necessario

Pubblicità
Pubblicità

(ANSA) – ROMA, 29 NOV – “Il Mezzogiorno è la piattaforma logistica del Mediterraneo, noi dobbiamo giocarlo questo ruolo: è un’opportunità strategica. Per giocarlo serve dotare il Mezzogiorno di infrastrutture strategiche per renderlo competitivo rispetto agli altri paesi che si affacciano su questo ‘grande lago’ come un poeta lo ha chiamato. Quindi il ponte non è un capriccio per i siciliani”. Lo afferma il ministro della Protezione civile e del Mare, Nello Musumeci, all’assemblea di Alis.
    Il ponte, per Musumeci, “non è lo sfizio per portare una comitiva di turisti a fotografare quest’opera gigantesca” ma “è il necessario completamento del corridoio transeuropeo che nasce da Berlino e deve esaurirsi a Palermo. Non può che avere una continuità per i treni e per il gommato”. Il ministro, che dice di aver “trovato il Ponte sullo Stretto in un dibattito parlamentare del 1890”, ricorda che “sono 3 km e 300 metro e un tir è costretto a volte ad aspettare anche 3, 4 o 5 ore per attraversare”. (ANSA).
   

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source