Popolare di Sondrio, lista cda vince con l’assist di Unipol

Pubblicità
Pubblicità

(ANSA) – MILANO, 30 APR – La lista presentata dal cda della Banca Popolare di Sondrio vince in assemblea ed elegge tutti e cinque i consiglieri di amministrazione oggetto del rinnovo parziale del consiglio, grazie al sostegno decisivo di Unipol.
    Nella prima assise da ‘spa’, caratterizzata da un’affluenza record pari al 48% del capitale, la lista del cda ha incassato il 25,56% dei consensi a fronte del 22,56% della lista dei fondi. Ago della bilancia il 9,5% del capitale portato da Unipol, primo socio e partner industriale della banca. In cda vengono confermati l’attuale presidente Francesco Venota, Federico Falck, Anna Doro, Nicola Cordone e Serenella Rossi.
    “Sono stati riconosciuti e confermati i valori che hanno guidato e contraddistinto la nostra banca in 151 anni di storia: prima di tutto l’importanza dei territori in cui operiamo e della vicinanza alle rispettive comunità, alle famiglie e alle imprese, che sono il nostro grande patrimonio”, ha dichiarato l’amministratore delegato Mario Pedranzini, manifestando l’intenzione di “intensificare ulteriormente il dialogo e il confronto che abbiamo con tutti i nostri stakeholder, per implementare una strategia di crescita che preservi, oltre alle nostre radici, anche la competitività della nostra Banca”.
    “Assieme agli altri consiglieri eletti e al consiglio di amministrazione tutto, raccolgo le indicazioni dei nostri azionisti e ribadisco la nostra determinazione a guidare il gruppo Bps nel segno di una crescente partecipazione di tutti gli azionisti e di un’evoluzione, senza strappi, del nostro modo di essere banca, per cogliere le sfide di oggi e di domani con metodo, impegno e lungimiranza”, il commento di Venosta, che ha espresso la sua “soddisfazione” per il “forte messaggio di partecipazione alla vita della banca” arrivata dagli azionisti.
    (ANSA).
   

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source