Prezzi guerra: risalgono il greggio il gas e il carbone

Pubblicità
Pubblicità

(ANSA) – MILANO, 22 NOV – Greggio, gas e carbone in rialzo, poco mossi invece l’oro, l’argento e il grano. E’ il quadro dei prezzi delle materie prime dopo le ipotesi circolate nella vigilia di un possibile rialzo della produzione di Opec+, che ha poi invece smentito tutto. Resta una certa volatilità sui mercati, che vede il prezzo del gas spinto dal calo delle temperature in Europa. Ritorna sopra quota 80 dollari al barile il greggio Usa (Wti +0,66% a 80,57 dollari), mentre resta sotto i 90 il Brent del Mare del Nord (+0,59&% a 87,97 dollari). Più brillanti il gas (+1,67% a 118,07 euro al MWh i futures sul mese di dicembre) e il carbone (+1,83% a 6,51dollari la tonnellata).
    Poco mosso l’oro (+0,09% a 1.747,68 dollari l’oncia), più brillante l’argento (+0,36% a 21,,22 dollari l’oncia), fiacco il grano, sia quello duro (-0,08% a 922 dollari per unità da 5mila staia) sia quello tenero (-0,06% a 817,75 dollari). (ANSA).
   

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source