Profumo: buon trimestre per Leonardo, spinta agli ordini

Pubblicità
Pubblicità

(ANSA) – ROMA, 03 NOV – I risultati di leonardo nel terzo trimestre, commenta l’a.d. Alessandro Profumo, “confermano la solidità del business attuale e prospettica, con ordini in crescita del 26,8% e con un portafoglio pari a 2,5 anni di produzione equivalente. Il business difesa/governativo si conferma solido, con crescenti opportunità nazionali e internazionali”. Per le aerostrutture, indica ancora l’a.d. di Leonardo “intravediamo una graduale ripresa. Al contempo l’azienda sta gestendo gli effetti derivanti dalle pressioni dell’inflazione, della catena di fornitura e delle altre sfide dell’attuale scenario esterno. L’ottimo momento commerciale – prosegue – ci consente di cogliere opportunità i cui effetti si protrarranno nel corso del 2022, consentendoci di rivedere al rialzo la guidance sugli ordini da circa 15 miliardi ad oltre 16 miliardi, di ridurre l’indebitamento netto da 3,1 a 3 miliardi, grazie alla generazione di cassa ed incluse le operazioni straordinarie, e di incrementare leggermente le aspettative sul Focf di fine anno, confermando i circa 500 milioni di euro attesi nonostante le variazioni di perimetro”.
    Leonardo chiude i conti dei primi nove mesi con un risultato netto ordinario pari a 387 milioni di euro, +69%. Il risultato netto pari a 662 milioni di euro, +189%, “riflette la plusvalenza realizzata con riferimento alle cessioni dei business Global Enterprise Solutions e Advanced Acoustic Concepts di Leonardo Drs.
    Gli ordini si assestano a 11,7 miliardi (+26,8%), i ricavi a 9,9 miliardi (+4,0%), l’Ebita a 619 milioni (+2%).
    E’ confermata la guidance 2022 su ricavi ed Ebita nonostante la variazione di perimetro. (ANSA).
   

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source