Renault: stima calo produzione di 500.000 veicoli

Pubblicità
Pubblicità

(ANSA) – MILANO, 22 OTT – A causa della mancanza di componenti il Gruppo Renault stima una perdita di produzione vicina ai 500.000 veicoli per l’anno. Nonostante il calo, il gruppo conferma la sua previsione di raggiungere un tasso di margine operativo di gruppo per l’intero anno, al 2,8% del fatturato. Renault per il 2021 prevede anche di raggiungere un positivo free cash flow operativo automotive.
    Il gruppo francese ha chiuso il terzo trimestre con ricavi pari a 9 miliardi di euro, in calo del 13,4% (-14% a perimetro costante) e conferma l’impatto positivo della “politica commerciale orientata al miglioramento del valore delle vendite”. Le vendite globali sono diminuite del 22,3% a 599.027 veicoli. Il Gruppo prosegue la sua politica commerciale avviata nel terzo trimestre del 2020, che porta ad un aumento della quota delle sue vendite sui canali più redditizi e un effetto prezzo positivo di quasi 3 punti nel trimestre.
    Nel terzo trimestre, Sandero e Duster sono rispettivamente l’auto e il Suv più venduti. I due modelli sono sul podio dei veicoli più “venduti ai clienti in Europa rispettivamente al primo e terzo posto”, spiega in una nota Renault. Il portafoglio ordini del Gruppo in Europa alla fine di settembre 2021 ha raggiunto il record massimo da 15 anni.
    “Le azioni intraprese per abbassare ulteriormente i costi e massimizzare il valore della nostra produzione ci permettono di confermare la nostra guidance per l’anno nonostante i risultati del terzo trimestre e la visibilità ridotta per il quarto trimestre”, afferma Clotilde Delbos, direttore finanziario del Gruppo Renault. (ANSA).
   

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source