Saipem: aumento di capitale da 2 miliardi entro l’anno

Pubblicità
Pubblicità

Saipem annuncia un aumento di capitale di 2 miliardi di euro da concludere entro la fine dell’anno. Lo si legge in una nota in cui viene indicato che i soci Eni e Cdp hanno assunto l’impegno a sottoscrivere complessivamente circa il 43% in proporzione alle partecipazioni rispettivamente detenute nel capitale della società. La restante parte di circa 57% – viene spiegato – è coperta da un accordo di ‘preunderwriting’ (pre-sottoscrizione, ndr) con primarie banche italiane e internazionali”.
    Saipem inoltre ha sottoscritto accordi di finanziamento per 1,5 miliardi, di cui 645 milioni messi a disposizione da Eni e Cdp, a titolo di anticipo sull’aumento, e per il resto dalle banche per “far fronte alle esigenze di liquidità a breve termine”.
    La perdita netta di Saipem nel 2021 è stata pari a 2,46 miliardi di euro, più che raddoppiata rispetto agli 1,13 miliardi del 2020, superiore a 1/3 del capitale sociale, come annunciato lo scorso 31 gennaio.
    La società ha approvato la revisione del Piano strategico al 2025, con un tasso annuo di crescita dei ricavi intorno al 15% del settore costruzioni (E&C) e perforazioni (Drilling) in acque profonde (offshore) sulla base dei dati del 2021. Per fine anno, il Gruppo prevede un margine operativo lordo rettificato positivo per oltre 500 milioni e di oltre un miliardo a fine piano. 
   

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source