Salgono ancora i prezzi dei carburanti, benzina a 1,927 euro

Pubblicità
Pubblicità

Ancora in salita i prezzi di benzina e diesel sulla rete italiana. Secondo le consuete rilevazioni di Quotidiano energia, assorbendo gli aumenti decisi in questi giorni dagli operatori, le medie nazionali dei prezzi praticati alla pompa risultano in crescita. E un nuovo movimento all’insù sui prezzi raccomandati si riscontra per Tamoil (+1 centesimo sulla benzina e +2 centesimi sul diesel).
    Venendo al dettaglio della rete nazionale, in base all’elaborazione di Qe dei dati comunicati dai gestori all’Osservaprezzi del Mimit aggiornati alle 8 di ieri 2 agosto, il prezzo medio praticato della benzina in modalità self è 1,927 euro al litro (1,920 la rilevazione precedente), con i diversi marchi compresi tra 1,914 e 1,942 euro al litro (no logo 1,910).
    Il prezzo medio praticato del diesel self è 1,787 euro al litro (rispetto a 1,776), con le compagnie tra 1,780 e 1,803 euro al litro (no logo 1,769).
    Quanto al servito, per la benzina il prezzo medio praticato è 2,060 euro al litro (2,054 il dato precedente), con gli impianti colorati con prezzi tra 1,994 e 2,136 euro al litro (no logo 1,962). La media del diesel servito è 1,921 euro al litro (contro 1,912), con i punti vendita delle compagnie con prezzi medi compresi tra 1,863 e 1,993 euro al litro (no logo 1,822).
    I prezzi praticati del Gpl si posizionano tra 0,709 e 0,730 euro al litro (no logo 0,692). Infine, il prezzo medio del metano auto si colloca tra 1,397 e 1,474 (no logo 1,404).
   
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source