Sciopero delle ferrovie, giornata a rischio per i pendolari

Pubblicità
Pubblicità

E’ partito alle 9 di questa mattina lo sciopero nazionale dei ferrovieri proclamato dai sindacati di base Cub e Usb che protestano per il rinnovo del contratto. Lo stop di 8 ore, fino alle 17, riguarderà tutte le imprese del settore e ha avuto un impatto non solo su Trenitalia, ma anche su Italo e Trenord.

Ad incrociare le braccia anche i lavoratori del trasporto merci e quelli di Rfi, la società che si occupa della gestione della rete e delle infrastrutture ferroviarie. A subire i maggiori disagi potrebbero essere i pendolari che per spostarsi usano i treni locali, mentre per la lunga percorrenza al momento non si prevedono situazioni particolarmente critiche.

I pendolari sono stati i più colpiti per lo sciopero. Frecce e Intercity hanno viaggiato regolarmente durante la giornata mentre ci sono stati disagi, limitazioni e cancellazioni per i treni regionali, secondo fonti di Trenitalia.  
    
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source