Sindacati, subito incontro con Meloni e tavolo con governo

Pubblicità
Pubblicità

(ANSA) – ROMA, 29 OTT – Una convocazione dalla premier Giorgia Meloni e un tavolo urgente con il governo per discutere delle emergenze del Paese, in vista della legge di bilancio, dalla crisi energetica alla sanità, al lavoro, ai contratti, ai redditi e alle pensioni. Li chiedono i segretari della Cgil Maurizio Landini e della Cisl Luigi Sbarra, oggi alla manifestazione sindacale a Roma per difendere la sanità.
    Di fronte a una inflazione del 12% e al sempre più ridotto potere d’acquisto, Landini chiede che la tassa sugli extraprofitti venga rivista e non sia limitata al 25% ma sia del 100% non solo per le aziende energetiche ma anche per quelle bancarie, assicurative, farmaceutiche perché “quella quantità di soldi va redistribuita”. Con la ministra del Lavoro che ha convocato i sindacati per venerdì prossimo, Landini chiede di aprire una vera trattativa sulla base delle piattaforme già presentate ai precedenti governi.
    Per Sbarra è maturo il tempo per “un grande accordo, un patto finalizzato a mettere al centro una politica dei redditi, per controllare prezzi e tariffe, per eliminare l’eccessiva speculazione, e per orientare i comportamenti delle persone. La priorità è difendere e salvaguardare il reddito delle famiglie, dei lavoratori, dei dipendenti e dei pensionati”. Contro inflazione e caro bollette, Sbarra chiede di “mettere sotto controllo prezzi e tariffe, eliminare la speculazione, rinnovare i contratti pubblici e privati e fare un deciso taglio delle tasse soprattutto dei redditi per le persone che rappresentiamo”.
    (ANSA).
   

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source