S&P conferma rating Italia a BBB, alza outlook a positivo

Pubblicità
Pubblicità

S&P conferma il rating BBB per l’Italia e alza l’outlook a ‘positivo’ da ‘stabile’. E’ quanto emerge dalle tabelle pubblicate sul sito dell’agenzia di rating. La revisione al rialzo dell’outlook dell’Italia da parte di S&P è legata all’impegno del governo Draghi a portare avanti riforme pro-crescita: “prevediamo una forte ripresa spinta dagli investimenti nel 2021 e nel 2022″, con il pil dell’Italia sopra i livelli del 2019 con un anno di anticipo rispetto alle previsioni”. Lo afferma S&P in una nota, sottolineando che il “chiaro rafforzamento dell’impegnoa riforme pro-crescita, e le positive conseguenze che la crescita avrà sui conti pubblici”, ha portato alla revisione dell’outlook. S&P stima per l’Italia una crescita del pil del 6% quest’anno e del 4,4% nel 2022.

Il deficit italiano si attesterà all’8,8% del pil nel 2021, e calerà al 5,8% nel 2022. Lo prevede S&P, secondo la quale il debito pubblico alla fine del 2021 sarà al 144% del pil. “La chiave per ridurre gli elevati livelli di debito è la crescita”, afferma S&P secondo il quale il governo Draghi dovrebbe assicurare l’attuazione del suo ambizioso programma di riforme.

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source