Tesla giù in Borsa, per Twitter Musk deve vendere 10% quota

Pubblicità
Pubblicità

(ANSA) – MILANO, 08 NOV – I follower di Elon Musk su Twitter si sono espressi: il fondatore di Tesla dovrebbe vendere il 10% della sua quota nel gruppo che produce auto elettriche. A sollecitare il sondaggio era stato lo stesso Musk, che aveva lanciato il referendum in polemica con una proposta di legge dei democratici che vorrebbe dare un giro di vite alle ricchezze dei paperoni americani tassando le plusvalenze ‘virtuali’, cioè non ancora realizzate, sui pacchetti azionari.
    Si è espresso a favore della vendita il 58%, su una platea di oltre 3,5 milioni votanti’. “Ero preparato ad accettare entrambi i risultati”, ha commentato il fondatore di Tesla in un tweet dopo l’esito del sondaggio. E a prepararsi è anche la Borsa, a cui i cinguetti di Musk danno spesso le vertigini: nel pre-market di Wall Street le azioni del gruppo automobilistico perdono il 7%.
    La quota che Musk dovrebbe vendere rappresenta meno del 2% di Tesla ed è valutata circa 21 miliardi di dollari. Musk, la cui ricchezza personale ammonta in 338 miliardi di dollari, dispone di 170,5 milioni azioni Tesla (ANSA).
   

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source