Tim: Borsa debole (-0,9%) ma non crolla dopo profit warning

Pubblicità
Pubblicità

(ANSA) – MILANO, 16 DIC – Seduta negativa ma senza crolli per Tim in Piazza Affari il giorno dopo il terzo profit warning in breve tempo: il titolo ha chiuso in calo dello 0,93% a 0,439 euro, dopo aver toccato un minimo di seduta a 0,429 euro. In tenuta anche Tim Brasil, che a San Paolo si muove attorno alla parità.
    Il gruppo Tlc si trova alla viglia del Cda di fine anno che analizzerà anche la possibile Opa di Kkr a 0,505 euro e il titolo Tim non si è distaccato troppo dal ‘paracadute’ finora offerto dalla manifestazione di interesse, nonostante il margine operativo lordo organico della Business Unit Domestic sia ora stimato in diminuzione, “low teens decrease” (tra il 13-15%) rispetto al 2020, con un peggioramento rispetto alla precedente previsione comunicata ad ottobre. Un calo imputabile principalmente a minori ricavi della telefonia fissa, in parte connessi anche all’andamento dell’accordo con Dazn per la distribuzione della Serie A Tim. (ANSA).
   

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source