Tim: Gubitosi, pronto a passo indietro per sereno esame Kkr

Pubblicità
Pubblicità

(ANSA) – MILANO, 25 NOV – “Al fine di favorire il processo decisionale da parte del consiglio, metto a disposizione del cda le deleghe che mi avete conferito, per vostra opportuna valutazione. Se questo passaggio consentirà una più serena e rapida valutazione della non binding offer di Kkr, sarò contento che sia avvenuto”. Così Luigi Gubitosi, amministratore delegato di Tim in una lettera indirizzata al board, che l’ANSA ha potuto leggere, in vista della riunione di venerdì 26 novembre.
    Basta rimandare su Kkr. “Atteggiamenti dilatori da parte del Consiglio, che possono essere interpretati come volti a difesa degli interessi di taluni azionisti, sono da evitare”. E’ il richiamo dell’ad di Tim Luigi Gubitosi al board che ha messo “la stessa trattazione tra gli ultimi punti dell’ordine del giorno del Cda di domani”. “E’ urgente – scrive – nominare i consulenti finanziari e approvare la immediata concessione di un periodo di tempo ragionevole per effettuare una limitata due diligence su documenti ed informazioni accettabili per il Consiglio.
    Tecnicamente potremmo essere pronti a una data room in 48/72 ore”. (ANSA).
   

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source