Tim non concede due diligence a Kkr, avanti con separazione

Pubblicità
Pubblicità

(ANSA) – MILANO, 07 APR – Tim non concede a Kkr la due diligence e prosegue invece nel disegnare il suo piano di riassetto. La fattibilità e la definizione del progetto di separazione prevista dal piano che sta mettendo a punto l’ad Pietro Labriola “avverrà entro l’estate”, ribadiscono nella lettera agli azionisti il presidente Salvatore Rossi e lo stesso ad.
    Il cda, riunitosi al termine dell’assemblea che ha approvato il bilancio e le politiche di remunerazione, ha esaminato la lettera di Kkr e ha deliberato “di non ritenere opportuno, in questa fase, dare seguito alla due diligence”. “Qualora Kkr decidesse di presentare un’offerta concreta, completa e attrattiva (che contenga, fra le altre cose, anche l’indicazione del prezzo per azione ordinaria e di risparmio di Tim)” il board assicura che “sarà nella posizione di riconsiderare la propria decisione nell’interesse di tutti gli azionisti”.
    Intanto Labriola è stato come consigliere dall’assemblea e a seguire il board gli ha riconfermato, quale amministratore delegato, tutti i poteri già in precedenza attribuiti. (ANSA).
   

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source