Tim: Quang Ngo Dinh (Olivetti), focus su IoT e retail

Pubblicità
Pubblicità

(ANSA) – MILANO, 02 NOV – Olivetti punta sull’Internet delle cose, fattore abilitante del 5G. “Siamo di fronte a un momento unico di trasformazione digitale e Olivetti vuole esserne al centro – ha detto il ceo di Olivetti Quang Ngo Dinh In occasione dell’evento “Smart Cities in Olivetti’s view”, svoltosi al Padiglione Italia in Expo 2020 Dubai – : secondo il Centro studi Tim porterà dal 2025 incrementi di valore molto significativi in numerosi comparti, dall’automotive (3,2 miliardi all’anno) al manufacturing (2,5 miliardi), dall’energy & utility (2 miliardi) all’eHealth (0,9 miliardi) fino alla logistica e ai trasporti (0,5 mld). Questo fa sì che il settore IoT sia molto promettente, perché abilita questo valore” e Olivetti ha “scelto di accelerare questa evoluzione anche attraverso partnership industriali, acquisizioni e joint ventures, per acquisire rapidamente competenze e tecnologie e integrarle al nostro interno”.
    Il manager ricorda la partnership industriale con Seco, l’acquisizione di Staer, l’attività della controllata Trust Technologies. “Partiamo quindi dall’app con la soluzione di ingegneria e completiamo con la digitalizzazione dei processi.
    Questo ci permetterà di accelerare l’evoluzione di Olivetti e di soddisfare l’enorme domanda di servizi prevista. Un altro focus è sul mondo retail, dove Olivetti è uno dei 5 grandi player nei registratori di cassa” aggiunge. “Anche questo è un business che ha una forte esigenza di rinnovamento e intorno a questo, partendo dalla cassa, costruiremo un mondo di servizi digitali andando a coprire anche l’esigenza dei pagamenti digitali.
    Questa grande trasformazione sta già avvenendo – conclude – siamo già immersi in un mondo connesso e questo ci darà nuovi modelli di business, vantaggi e maggiore produttività. Le città diventeranno più vivibili e anche tutto il mondo dell’e-health”.
    (ANSA).
   

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source