Tra gli ‘Influence 100’ due italiani, Pigozzi e Monteverde

Pubblicità
Pubblicità

Ci sono due italiani tra tra i 100 comunicatori più influenti al mondo. Per il terzo anno consecutivo c’è Lorenza Pigozzi, Strategic Communication Director – Executive Vice President di Fincantieri Group e fa il suo ingresso, per la prima volta, Claudio Monteverde, Global Director of Corporate & Internal Communications di Gucci.
    A stilare la classifica, come ogni anno con il suo report The Influence 100, è la media company PRovoke Media. Tra l’altro, Fincantieri e Gucci rappresentano gli unici corporate brand italiani della classifica.
    Dal report emerge come le donne siano più numerose rispetto agli uomini per il quarto anno consecutivo: 61 contro 39. Una presenza femminile che è in continuo aumento nel tempo (dalle 47 del 2019 alle 57 del 2022). A livello geografico, il 50% dei migliori direttori comunicazione lavora negli Usa, seguiti dall’Europa (22%), dall’Asia (13%), dal Medioriente e dall’Africa (10%) e dall’America Latina (3%). Il settore più rappresentato è quello della tecnologia /telecomunicazioni/elettronica (19%), seguito da finanza e i servizi (14%), beni di largo consumo (14%), food e drink (10%) e healthcare (9%).
    A livello di budget gestiti, gli Influence 100 hanno speso per le attività di pubbliche relazioni 3,7 miliardi di dollari, in contrazione rispetto ai 4,8 miliardi del 2022. La reputazione è al centro della spesa: per il 68% sarà la priorità per il 2024.
   
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source