Ucraina: Franco, evitare che comprometta ripresa dopo Covid

Pubblicità
Pubblicità

(ANSA) – BERGAMO, 12 MAR – “Nell’attuale fase, dobbiamo evitare che si comprometta la ripresa economica registrata dall’Italia dopo la grave crisi dovuta alla pandemia. Come sapete, oltre a moltissime vittime, la pandemia ha causato una causato al nostro Paese uno shock economico di proporzioni ingenti. La caduta del Pil nel 2020 è stata del 9%, la più grande dal Dopoguerra. Nel 2021 la ripresa economica è stata intensa: il Pil è cresciuto del 6,6%. Sono risultati migliori delle attese, tuttavia resta significativamente sotto quello del 2008”. Così il ministro dell’economia, Daniele Franco, parlando a Bergamo, al giuramento degli allievi della Gdf.
    “Sull’andamento dell’economia nell’ultima parte del 2021 e all’inizio del 2022 hanno pesato la quarta ondata della pandemia e l’aumento dei prezzi dell’energia, che si è via via intensificato nella seconda parte del 2021. Per effetto di questi fattori – ha ricordato Franco – la Commissione europea in febbraio ha rivisto leggermente al ribasso, al 4,1% le sue previsioni di crescita per la nostra economia per il 2022”.
    (ANSA).
   

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source