Urso a Berlino, intesa Germania-Francia su materie critiche

Pubblicità
Pubblicità

(ANSA) – ROMA, 26 GIU – Sull’approvvigionamento delle materie prime critiche, i ministri dell’Economia e dell’industria di Germania, Francia e Italia “concordano una stretta cooperazione nei settori dell’estrazione, della lavorazione e del riciclo” per sostenere le rispettive industrie. Lo rende noto il ministero delle Imprese e del made in Italy (Mimit).
    Su invito del ministro dell’Economia e dell’azione per il clima tedesco Robert Habeck, il ministro dell’Economia, delle finanze e della sovranità industriale e digitale francese, Bruno Le Maire, e il ministro Adolfo Urso, si incontreranno oggi a Berlino insieme ai rappresentanti dell’industria per un confronto su un approvvigionamento “sicuro, sostenibile ed economico delle materie prime critiche”.
    Habeck ha dichiarato di voler “rendere la fornitura di materie prime per le nostre industrie più sostenibile e diversificata, per attuare misure di sicurezza economica in modo più efficace” auspicando di “portare avanti insieme un modello di economia circolare”.
    Ad avviso di Urso “con l’incontro di Berlino inizia una nuova fase nella definizione della politica industriale europea che ci consentirà di affrontare le sfide della duplice transizione ecologica e digitale, al fine di garantire l’autonomia strategica dell’Ue”.
    Il ministro Le Maire ha osservato che l’incontro di oggi “ci offrirà l’opportunità di discutere tra governi e con i rappresentanti del settore industriale su come andare avanti” ed ha prospettato “la realizzazione di scorte condivise e l’acquisto in comune”. (ANSA).
   

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source