Wartsila: Folgiero,pronti a tutto come partner commerciale

Pubblicità
Pubblicità

(ANSA) – TRIESTE, 23 NOV – “Noi siamo pronti ad aiutare in tutti i modi: siccome siamo un pezzo di questo ecosistema, se si crea una realtà italiana vicina alla Fincantieri, noi siamo pronti a qualunque cosa per farla funzionare”, ma “come partner commerciale, come grande cliente, come compagno di viaggio nella ricerca e sviluppo. Tutto tranne” la produzione di motori “perché non abbiamo le licenze di produzione. È un problema merceologico”. Così ha risposto l’ad di Fincantieri, Pierroberto Folgiero, a chi gli chiedeva, a margine di una cerimonia a Trieste, se Fincantieri fosse interlocutore per rilevare lo stabilimento Wartsila.
    “Per fare un motore – ha ribadito – serve una licenza, quindi non è che se io mi compro uno stabilimento poi posso fare un motore. E’ come uno che percorre l’autostrada e si compra l’autostrada perché la usa. Quindi noi possiamo essere partner coraggioso, visionario di chiunque fabbrica i motori con le licenze”.
    Tornando al paragone, ha osservato, “quello che posso fare io é percorrere di più l’autostrada, mi posso impegnare a comprare tantissimi motori per aiutare lo stabilimento, ma non posso essere lo stabilimento, perché non ho le licenze produttive.
    Posso aiutare la ripartenza di questo polo in 1000 modi tranne che diventare io uno con le licenze di produzione perché le licenze di produzione le hanno Wartsila, Man, Caterpillar”.
    In generale, ha aggiunto, la decisione presa da Wartsila su Trieste “è molto infelice, contro intuitiva dal punto di vista industriale e della creazione del valore. E’ una brutta notizia prima di tutto per Wartsila e poi ovviamente per tutto l’ecosistema”. (ANSA).
   

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source