Raccolta News di Economia e Finanza aggiornate in tempo reale

Roma, 16 apr. – (Adnkronos) – Il piano d’azione nazionale sulla Responsabilita’ Sociale d’Impresa 2012-2014, costituisce “un punto fermo per il futuro”. Cosi’ Andrea Casadei, direttore della ricerca di Bilanciarsi, network che opera in merito alle tematiche inerenti la Responsabilita’ sociale d’impresa e la sostenibilita’, commenta il piano elaborato da ministero del Lavoro e ministero dello Sviluppo Economico, sottolineando che “si tratta di uno strumento importantissimo a livello nazionale, che potrebbe essere definito una road map della sostenibilita’”.

Il Piano Nazionale, aggiunge, “mette nero su bianco le azioni da intraprendere per rafforzare e sostenere le scelte di responsabilita’ sociale e sostenibilita’ che gli attori economici dovrebbero intraprendere e cio’ implichera’ uno sviluppo accelerato ed una diffusione della responsabilita’ sociale a livello nazionale”.

Inoltre, “lo sforzo congiunto e sinergico fra il ministero del Lavoro e il ministero dello Sviluppo Economico ha permesso di concepire e realizzare il Piano in tempi ragionevoli, rendendo l’Italia uno dei primi paesi a preparare un simile strumento di sostegno ad una crescita che sia sostenibile ed inclusiva”.

Il piano d’azione e’ stato ampiamente apprezzato, “tanto che parti terze appartenenti al contesto internazionale ne hanno fatto richiesta”. Secondo Casadei, “altro punto lodevole e’ l’attenzione dedicata alle Pmi, essendo queste un attore di primaria importanza nel panorama economico italiano”.

E non solo. Nel piano “viene riconosciuto il contributo delle imprese sociali e delle organizzazioni di terzo settore, di cittadinanza attiva e della societa’ civile per la loro attenzione al territorio e il diretto rapporto con la cittadinanza, e viene incoraggiato il dialogo di questi soggetti con le imprese profit, anche per offrire ai potenziali investitori il massimo della trasparenza illustrando le loro attivita’, i loro progetti, e adottando la rendicontazione sociale”.

Al fine di rafforzare il comportamento sostenibile del tessuto economico nazionale, il Piano, conclude Casadei, “prevede una serie di interventi rafforzativi di varia natura: incentivi, piuttosto che premialita’ o semplificazioni, o l’incentivo alla trasparenza e alla divulgazione delle informazioni economiche, finanziarie, sociali e ambientali”.


pubblicato da Libero Quotidiano

Casadei (Bilanciarsi), piano d'azione Csr road map per imprese

Notizie del italia, economia, notizie italia

Quotidiani

Il Denaro, Il Fatto Quotidiano, Libero Quotidiano

Rispondi

Archivi