Raccolta News di Economia e Finanza aggiornate in tempo reale

La moda giovanile di misurare e comparare le dimensioni dei propri attributi sembra aver contagiato anche il mondo della ricerca. Uno studio condotto dalla Ulster University di Belfast e pubblicato sulla rivista “Personality and Individual Differences” ha analizzato le misure del pene in 113 Paesi del mondo. La ricerca ha stabilito che il record – di lunghezza in completa erezione – spetta agli abitanti del Congo Brazzavile con 18 cm mentre i meno dotati sono i coreani (sia del sud che del nord) con 9,7 cm.  E fin qui nessuna grande novità (gli africani, sono da sempre considerati molto dotati così come sulle prestazioni sessuali degli asiatici si ironizza da sempre). La vera sopresa riguarda gli  italiani si che piazzano bene con 15,7 cm (nella foto Rocco Siffredi) secondi in Europa solo agli islandesi con 16,5 dove a Husavik, nel nord del Paese, c’è il museo del pene . A seguire, tra gli altri, nel vecchio continente gli svedesi (15 cm), i greci (14,7 cm), i tedeschi (14,5 cm), britannici e spagnoli pari merito (14 cm), francesi (13,5).   Negli altri continenti gli statunitensi si fermano a 13 cm, superati dai russi (in questo caso la Guerra Fredda sembra persa) e australiani con 13,5 cm, dai 14 cm dei vicini canadesi. Indietro i cinesi con 10,9, davanti agli indiani con 10,2 cm.   In molti hanno criticato la ricerca perchè l’estensore, il professore emerito di psicologia Richard Lynn, non ha personalmente misurato gli organi sessuali maschili nei singoli Paesi ma, scrive il britannico Sunday Telegraph, ha usato statistiche raccolte dal web.


pubblicato da Libero Quotidiano

Italiani più virtuosi di tedeschi e francesi Secondi nella Ue per lunghezza di pene

Notizie del italia, economia, notizie italia

Quotidiani

Il Denaro, Il Fatto Quotidiano, Libero Quotidiano

Rispondi

Archivi